Home > Docenti > Esame di stato 2018
Ultima modifica: 29 marzo 2018

Esame di stato 2018

Gli aspetti salienti relativi alla conduzione degli esami del 1° ciclo di istruzione (III Sec. di 1° grado).

Ai genitori degli alunni delle classi III sec. 1° grado

Agli alunni delle classi III sec. 1° grado

e.p.c. ai docenti delle classi III sec. 1° grado

Oggetto: Esami di Stato 2017-2018, chiarimenti

A seguito delle modifiche apportate dai Decreti Ministeriali 62/2017 recante norme in materia di valutazione e di certificazione delle competenze, 741/2017 dedicato a disciplinare in modo organico gli esami di Stato di scuola secondaria di I grado si comunicano gli aspetti salienti relativi alla conduzione degli esami del 1° ciclo di istruzione (III Sec. di 1° grado).

Ammissione all’Esame di Stato

Per poter essere ammesso all’esame di stato, ogni alunno:

  • deve aver frequentato almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato, fatte salve le eventuali motivate deroghe deliberate dal collegio dei docenti;
  • non deve essere incorso nella sanzione disciplinare della non ammissione all’esame di Stato prevista dall’articolo 4. commi 6 c 9 bis. del DPR n. 249/1998;
  • deve aver partecipato, entro il mese di aprile, alle prove nazionali di italiano, matematica e inglese predisposte dall’INVALSI.

Voto di ammissione all’esame

Il voto di ammissione all’esame conclusivo del primo ciclo è espresso dal consiglio di classe in decimi, considerando il percorso scolastico compiuto dall’alunna o dall’alunno.

La determinazione del voto di ammissione deve tenere presente gli indicatori relativi alla crescita personale (quali, ad esempio, l’acquisizione di una capacità di autonomia adeguata all’età e la piena consapevolezza del rispetto delle regole), ai risultati raggiunti nel profitto e alla capacità di costruire relazioni con insegnanti e compagni anche nei precedenti due anni di frequenza scolastica.

Le Prove

Le prove SCRITTE sono tre:

  • la prova di italiano,
  • la prova di matematica
  • la prova di lingua straniera articolata in una sezione per ciascuna delle lingue straniere studiate (inglese associata a francese/tedesco).

Le prove scritte saranno effettuate rispettivamente nei seguenti giorni:

  • 11 giugno prova di italiano
  • 12 giugno prova di matematica
  • 13 giugno prove di inglese e francese/tedesco, in base al piano di studio.

Il colloquio è finalizzato a valutare il livello di acquisizione delle conoscenze, abilità e competenze previsto dalle Indicazioni nazionali, con particolare attenzione alle capacità di argomentazione, di risoluzione di problemi, di pensiero critico e riflessivo, di collegamento fra discipline e prenderà in considerazione anche le competenze di Cittadinanza e Costituzione.

I colloqui inizieranno il giorno 14 giugno al pomeriggio.
Il voto finale

Il voto finale deriverà dalla media fra il voto di ammissione e la media dei voti delle prove scritte e del colloquio. Potrà essere assegnata la lode.

Il dirigente scolastico

Sogliani Sandra

Allegato: avviso  (file accessibile pdf da 98 kB)